ATTENZIONE! Questo sito utilizza solo "cookies tecnici" per l'ottimizzazione della navigazione e non traccia o raccoglie dati di utenti e visitatori.
La continuazione della navigazione, anche senza accettazione, comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookies.

Incontri e iniziative 2019

Di seguito la lista di tutte le iniziative promosse direttamente o nelle quali l'Associazione Società e Politica partecipa per l'anno 2019
Tutte le iniziative sono classifiche secondo il seguente codice colore:

    Dibattiti ed Incontri
    Presentazioni di libri, dischi, ecc.
0
0
0
s2sdefault

18-05-2019 Mario Tronti - Andrea Bianchi

   

Data:
Località:
Tema:
Descrizione:

 

18 maggio 2019 ore 17.30
Colle di Val d'Elsa - Teatro del Popolo - Piazza Unità dei Popoli 
Il popolo perduto - Per una critica della sinistra
Mario Tronfi, filosofo e politico, tra i più illustri teorici dell'operaismo, padre dell'autonomia del politico, si sofferma in questo libro-intervista, insieme al giornalista Andrea Bianchi, sulla deriva e sui fallimenti della sinistra, non solo italiana, e su come riprendere il cammino in un mondo radicalmente diverso rispetto a quello del 900.
Sul banco degli imputati, la cosiddetta sinistra nel suo complesso, con un particolare carico di responsabilità assegnato a quella di derivazione comunista. La sinistra che in questi ultimi decenni si è interessata quasi esclusivamente di diritti e ha trascurato i bisogni: lavoro, sicurezza, stato sociale, redditi perduti...
Quante volte si nomina la parola cittadini e quante la parola lavoratori? In questa sproporzione c'è la distorsione della realtà. E ancora: quante mobilitazioni di piazza si sono fatte su rivendicazioni umanitarie e quante sul flagello delle morti sul lavoro?
La scarsa attenzione a domande di questo tipo ha provocato la perdita di milioni di voti e, fatto ancora più grave, il rischio di estinzione di un intero popolo. Per ricominciare a camminare va combattuto il virus dell'antipolitica iniettato ad arte dall'alto nelle vene dove scorre il basso del sociale, occorre rovesciare la gerarchia tra il civile e il sociale, mandare in soffitta il pensiero debole che ha prodotto il fallimento democratico-progressista. E soprattutto non credere che sia vera la falsa notizia che non c'è più lo sfruttamento del lavoro.

0
0
0
s2sdefault